Calcio Udinese
Sito appartenente al Network

Kamara: “Sono combattivo e voglio togliermi soddisfazioni”

A TV12 le prime parole in bianconero dell’ex terzino sinistro del Watford

“Sono felice di essere qui e poter scoprire una nuova cultura, una nuova lingua e una nuova squadra”. Sono le prime parole in bianconero di Hassane Kamara a TV12. Il terzino sinistro arriva dal Watford che definisce “la migliore esperienza della mia carriera”.

Ora il classe 1994 è pronto per una nuova avventura in Italia, dopo quelle vissute in Francia e Inghilterra. “Col Reims abbiamo fatto una cosa pazzesca: promossi in Ligue 1 con 88 punti e nelle stagioni successive siamo riusciti a guadagnare un ottavo e un sesto posto. Eravamo una grande squadra e ci sentivamo una famiglia”, ricorda.

Poi il passaggio al Nizza e le prime presenza in Europa League, “un passo avanti per la mia carriera che mi ha aiutato ad arrivare in Premier League”, appunto con il Watford. Sulla fascia degli Hornets, Kamara ha potuto affrontare “tanti giocatori di assoluta qualità. Ogni partita è difficile, sia contro il Liverpool che contro il Crystal Palace”, togliendosi anche la soddisfazione di trovare il gol contro i colossi del Manchester City.

Chiamato a sostituire Destiny Udogie, Kamara ha ben chiari i suoi punti di forza e debolezza: “Sono combattivo, mi piace giocare box-to-box, attaccare e tornare a difendere con efficacia. Devo migliorare nelle statistiche, imparare a fare più assist”. Fare il quinto di centrocampo potrebbe aiutarlo a migliorarsi. “Prima ero un’ala, quindi giocare da esterno mi permette di attaccare di più l’area avversaria. Ma penserò ai gol e agli assist la notte prima dell’inizio del campionato – commenta sorridendo – ora sono concentrato sulla preseason, che è veramente dura. Il preparatore atletico vuole farci fuori!”.

Intanto il giocatore si sta integrando in squadra. “Ci sono tanti giocatori giovani e così è più semplice inserirsi. Sono tutti molto aperti”, commenta il giocatore, nato in Francia ma con cittadinanza ivoriana. Proprio il fattore linguistico gli ha permesso di legare “in particolare con Axel GuessandEtienne CamaraFlorian Thauvin ed Enzo Ebosse. Ma il più simpatico sono io!”, puntualizza tra le risate. Il rapporto col mister Andrea Sottil è altrettanto buono: “Abbiamo cominciato a lavorare bene, tatticamente e sulla difesa. Per me questa cosa è molto importante, non tutti lo fanno. Vuole che tutti pensino a cosa fare per il bene della squadra”

La paura iniziale del terzino era di “non trovarmi bene a Udine, perché sapevo fosse una città piccola. Ma ho scoperto che invece è molto accogliente, tranquilla e con ottimi ristoranti”. Con indosso la maglia dell’Udinese, Kamara potrà affrontare giocatori di alto livello e aggiungerli alla lista di avversari incrociati sui campi. “Il più forte contro cui abbia giocato è stato Neymar Jr – afferma senza pensarci un attimo – È veramente su un altro livello. Invece come compagno quello con cui mi sono trovato meglio è stato Ismaila Sarr. Giocare con lui mi veniva automatico. Il più forte qui? Festy!”. Le ultime parole della presentazione sono riservate ai supporter bianconeri: “Ai tifosi voglio dire che proveremo a fare una grande stagione e spero che ci toglieremo tante soddisfazioni”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Ecco le formazioni ufficiali di Genoa-Udinese, anticipo del sabato sera allo Stadio Luigi Ferraris di...
Le parole del nostro collega di CalcioGenoa in vista del match di stasera...
Con l'indisponibilità di capitan Roberto Pereyra i lettori di CalcioUdinese si affiderebbero a un altro...

Dal Network

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Zvonimir Boban, ex “Head of Football” presso l’UEFA, ha annunciato le sue dimissioni irrevocabili dall’organizzazione,...

Calcio Udinese