Calcio Udinese
Sito appartenente al Network

Sottil: “Con il Genoa partita importante, ma non da ultima spiaggia”

Le parole del tecnico dell’Udinese alla vigilia del match con il Genoa al Bluenergy Stadium

LA GARA DI DOMANI –  Il Genoa è una squadra in grande salute, forte e competitiva. Sta attraversando un momento di euforia di prestazione e di risultati e noi dovremo stare con le antenne molto dritte perché arriverà una delle squadre più in forma del campionato. Dovremo essere pronti.

PAYERO E LA POSSIBILE MAGLIA DA TITOLARE – Le rotazioni non sono obbligatorie, le valutazioni che faccio sono per mettere la squadra migliore. In qualche ruolo non ho tanta scelta anche se ritorna a disposizione Kabasele. La formazione è ben definita nella mia testa, credo che domani scenda l’11 più adatto per affrontare il Genoa. Ha ricoperto il mediano in un centrocampo a due ma non il regista basso.

CONSAPEVOLI DEL MOMENTO, MA NON ULTIMA SPIAGGIA –  È una partita molto importante ma non è l’ultima spiaggia. Siamo consapevoli tutti del nostro momento. Venivamo da un’ottima prestazione contro la Fiorentina prima di Napoli. Non ho mai pensato che questa squadra non fosse competitiva. Abbiamo avuto sfortuna con i tanti infortuni ma stiamo lavorando in maniera intensa. Punto sul gruppo che ha dimostrato di avere la voglia di andare a trovare una grande prestazione. Abbiamo dei punti fermi, è importante il presente ora: chi si sentirà più pronto per vivere questo momento sarà in campo. 

TENUTA DIFENSIVA –  Chi prende meno gol ha più possibilità di vincere. La difesa ha cambiato un po’ per via dell’infortunio di Kabasele. La collettività deve difendere sempre bene quando non abbiamo la palla. I centrocampisti devono capire quando essere più tattici e non andare a pressare. Domani conta l’equilibrio, dobbiamo fare una partita intelligente perché abbiamo le occasioni per fare gol. Quello che dobbiamo fare bene e non concedere nulla al Genoa.

SAMARDZIC E LA RICERCA DELLA CONTINUITA’ – Penso di aver dimostrato quanta stima abbia nei suoi confronti. Mi aspetto più continuità da lui, deve avere meno pause possibili. Quando hanno la palla gli avversari fa la mezzala destra. Lui ha sempre fatto i suoi gol convergendo al centro. Non è una mezzala di inserimento verticale, ma è bravo ad andare a giocare sotto le punte. 

LUCCA E IL GOL CHE MANCA –  Sono contentissimo della sua prestazione, è cresciuto molto. È un ragazzo del 2000 al primo anno in Serie A. Io sono convinto che arriveranno e poi non si fermerà più. Gli ho detto di stare sereno e non avere l’ossessione di segnare ma di continuare a muoversi come sta facendo. 

LE ULTIME SU PEREYRA –  È già quasi un mese che lavora con la squadra. Non ha i 100 minuti intensi dell’anno scorso ma oggi è assolutamente un giocatore che può iniziare la partita. 

CAMBI RISPETTO AL NAPOLI –  Qualcosina cambierò, ma ci sono tante valutazioni da fare per la partita di domani. Sarà importante avere una formazione equilibrata. Zarraga e Camara stanno crescendo molto, a breve troveranno maggiore spazio.

LE CONDIZIONI DI AKE’ –  È arrivato a far parte di questo gruppo come attaccante esterno puro. La sua crescita è oggettiva soprattutto sull’impatto fisico di questa categoria. Può essere un’alternativa come esterno o mezzala offensiva. Lo considero come tutti, il campionato è lungo e in questo momento ci sono delle priorità da rispettare e osservare.

Subscribe
Notificami
guest

8 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Dovete affrontarla come fosse una finale!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

parole da irresponsabile…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Sono tutte da ultima spiaggia

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Comincia con il bastone la carota gliela dai dopo se vincono

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

per noi non so, per te forse penultima …

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Sperin ben ma le viot dure

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Ai ragione parlare così…ma lo sai che non è la verità.. e un copione già scritto..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

In pratica ha già messo le mani in avanti.Un allenatore dovrebbe dare la carica un po dicpiu alla squadra.Con il Genoa bisogna vincere e stop.Un altro risultato non è neanche da considerare

Articoli correlati

L'ex calciatore è intervenuto ai microfoni di 1 station radio ...
Sarà l'ottavo assetto tattico difensivo diverso per i friulani in diciotto gare stagionali: non il...
Il centravanti ha siglato complessivamente 7 reti nella stagione del debutto in Serie A, ma...

Dal Network

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Zvonimir Boban, ex “Head of Football” presso l’UEFA, ha annunciato le sue dimissioni irrevocabili dall’organizzazione,...

Calcio Udinese