Resta in contatto

News

Udogie, un passo alla volta

Come riporta il Gazzettino, Udogie deve ancora lavorare sodo per giocare nella Nazionale maggiore

Un passo alla volta, questo è il percorso che deve seguire Destiny Udogie, difensore bianconero classe 2002. Durante una recente intervista, Udogie ha affermato di voler puntare a giocare i mondiali in Qatar con la maglia dell’Italia, sempre se la nazionale allenata da Mancini vinca i playoff di qualificazione.

Un obiettivo molto ambizioso per il diciannovenne che però sta vivendo una grandissima stagione considerando il fatto che, l’anno scorso con la maglia del Verona, abbia giocato solo sei partite durante tutto l’anno. Il giocatore bianconero, sotto la guida prima di Gotti e adesso di Cioffi, sta dimostrando tutte le sue enormi qualità ed è sempre di più un punto fermo per il tecnico dell’Udinese. La grande annata che sta disputando non è di certo passata inosservata, infatti Napoli e Juve sarebbero interessate al difensore dell’Under 21. Un grande acquisto quello di Pozzo che, la scorsa estate, fece una scelta lungimirante acquistando il ragazzo e soffiandolo all’Inter e all’Atalanta.

Tuttavia il ragazzo di origine nigeriana è ancora in crescita e ci sono degli aspetti dal punto di vista tecnico che deve migliorare se vuole fare un ulteriore salto di qualità. Infatti dal punto di vista difensivo, Udogie più volte si è trovato in difficoltà e, il primo goal di Osimhen nella sfida di sabato ne è l’esempio. L’attaccante azzurro viene lasciato colpire di testa totalmente solo.

Inoltre sono veramente pochi i nomi dei calciatori che hanno indossato la maglia della nazionale così giovani: Rivera, Pelè e Maradona sono alcuni esempi. Una cosa è certa: il talento non si discute, tuttavia il privilegio di poter indossare la maglia azzurra lo si conquista con il duro lavoro e perfezionando qualche imprecisione tattica. Il tempo per far diventare Udogie un punto fermo della nazionale c’è, l’importante è non bruciare le tappe.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News