Resta in contatto

News

Mondiale Qatar, senza l’Italia la Rai cede i diritti tv? Sky, Mediaset e Amazon pronte ad un’offerta

La seconda non presenza consecutiva degli azzurri nella rassegna iridata creerebbe all’ente di Stato un danno superiore ai 100 milioni di euro

Al triplice fischio finale contro la Macedonia del Nord, la delusione per l’Italia ancora eliminata da un mondiale, ha colpito anche i dirigenti Rai che, in pompa magna, si erano assicurati i diritti tv per  la rassegna iridata in Qatar (21 novembre-18 dicembre) con Rai Uno canale ad hoc. Invece gli azzurri le gare delle altre Nazionali le vedranno da casa o, magari, impegnati in un torneo supplementare in fase di organizzazione negli Usa.

UN DANNO NOTEVOLE PER L’ENTE DI STATO. Si calcola, lo ha fatto in particolare il Sole24ore, di una perdita superiore ai 100 milioni di euro, che in Rai ha fatto scattare un importante campanello dall’allarme, viste le difficoltà che arrivano da spese importanti sul fronte attacco Russia in Ucraina.

GLI SCENARI. Non viene dato nulla per scontato. Le 64 partite potrebbero essere cedute totalmente  o in parte. Gli interessati? Almeno tre: Sky Sport, che dopo il mondiale del 2006 e quelli successivi del 2010 e 2014, è rimasta al palo nel 2018, quando l’intera competizione in terra di Russia fu appannaggio di Mediaset. Che, sarebbe interessata a bissare quell’evento spalmandolo tra Canale 5Italia 1 e Canale 20. Ma attenzione anche ad Amazon. Su Prime Video la gara di Champions del mercoledì sta dando ottimi ascolti. Ecco perché il mondiale piacerebbe non poco trasmetterlo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News