Resta in contatto

News

Tutto il Friuli tifa per Sinisa

Sinisa Mihajlovic, tecnico del Bologna, dovrà rimanere fermo un mese per sottoporsi a nuove cure

Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna, dovrà rimanere lontano dai campi di calcio per almeno un mese. Infatti l’ex calciatore serbo dovrà sottoporsi ad ulteriori cure per la leucemia. Il match, per cui sarebbe fissato il ritorno in campo è proprio quello con i bianconeri, in programma il 24 aprile al Dall’Ara. Purtroppo il calcio italiano sarà privato ancora una volta dell’allenatore dei rossoblu. La prima volta, che Mihajlovic ha dato il tristissimo annuncio della sua malattia, era nell’estate del 2019. Poco prima che la squadra partisse per il ritiro estivo. In quell’occasione la situazione era molto più complicata, infatti non c’era certezza su come avesse potuto rispondere il proprio corpo alla chemioterapia. Durante l’annuncio il Sinisa, rude e serio che avevamo visto negli anni, era scoppiato in lacrime. Un guerriero come lui però aveva promesso che sarebbe tornato in panchina alla prima giornata di campionato. Il 25 agosto 2019 al Bentegodi si disputa il match Verona-Bologna e il tecnico bolognese è lì in panchina come aveva promesso. Un vero e proprio guerriero. Il 22 novembre successivo dovette fare il trapianto di midollo e stette fuori per un po’. Ora, quando sembrava tutto finito, quella maledetta malattia è tornata a bussare alla porta e tutti quanti siamo lì a fare il tifo per il mister. Come accadde durante Udinese-Bologna del 29 settembre 2019, anche il 24 aprile i tifosi friulani sono pronti a far sentire il proprio sostegno nei suoi confronti.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News