Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Cioffi: “Si riparte più forti di prima”

cioffi

Gabriele Cioffi ha parlato ai microfoni di Udinese Tv alla vigilia della partita di domani contro il Bologna al Dall’Ara

Il tecnico bianconero ha presentato la sfida di domani pomeriggio contro i rossoblù.

Le parole di Cioffi.

SULLA SCONFITTA DI MERCOLEDÌ. “Dopo la sconfitta ho visto una squadra arrabbiata. Non ho chiesto nessuna reazione ai ragazzi perché hanno cercato di vincere fino all’ultimo solo che hanno commesso un’ingenuità. Questo non è scontato anche perché avevamo già raggiunto la salvezza una settimana prima. Questo gruppo non si accontenta. Solo con la continuità possiamo raggiungere gli obiettivi, noi abbiamo avuto uno stop ma si riparte più forti di prima”.

SULLA SFIDA DI DOMANI. “Domani il nostro obiettivo è fare una partita di volontà, equilibrio tattico e ambizione. Dopo la sconfitta contro la Salernitana, avevamo così tanta voglia di giocare che saremmo tornati in campo la mattina dopo”.

SULLA CONDIZIONE DELLA SQUADRA. “La squadra sta bene sia a livello fisico che mentale. La valutazione fatta tutti insieme è che non siamo abituati a giocare cinque partite in quindici giorni quindi dal punto di vista fisico ma soprattutto psicologico, ci sarà una grande richiesta. Questa sarà un’ulteriore prova di crescita”.

LA SFIDA CON IL BOLOGNA. “Una squadra che riesce a pareggiare a reti bianche a San Siro che vince uno scontro diretto in casa e, fino al 95’, è in vantaggio 1-0 a Torino contro la Juve, non ha bisogno di presentazioni. Loro saranno molto volitivi e sull’onda dell’entusiasmo e troveranno di fronte una squadra altrettanto volitiva ed entusiasta”.

LE ASSENZE DA ENTRAMBI LE PARTI. “Io non parlo mai delle assenze. Le assenze sono solo alibi. La nostra rosa è completa e quindi non abbiamo bisogno di cercare scuse. Domani ci sarà Udinese-Bologna ugualmente”.

SU MIHAJLOVIC. “Il fatto di non potergli stringere domani la mano mi fa dispiacere tantissimo dal punto di vista umano ma anche professionale. Nutro profonda stima, rispetto e ammirazione per lui e per le sfide che sta vivendo e per quelli come lui che le hanno vissute in passato come Tabarez, recentemente Vialli o Vilfort che, nel 1992, ha vissuto una commovente battaglia con la figlia. Ho un immenso rispetto di Sinisa”.

SULLA PRIMAVERA2 E LA POSSIBILE PROMOZIONE DI OGGI. “Faccio a tutti quanti un grandissimo in bocca al lupo. È un traguardo che meritano e che sono sicuro raggiugneranno. L’allenatore Sturm e tutto il suo staff stanno facendo un lavoro incredibile con i ragazzi che si allenano anche con noi saltuariamente. Inoltre Sturm è stato ancora più bravo perché ha dovuto far fronte ad un mese e mezzo di stop, riuscendo a riportare la squadra ai livelli di gioco di inizio stagione. Quindi li auguro nuovamente in bocca al lupo e non vedo l’ora di festeggiare con loro”.

 

 

 

 

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News