Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gerolin: “Cioffi? Mi ha sorpreso, pensavo volesse puntare in alto. Udogie? Non bastano 15-20 partite”

Le dichiarazioni dell’ex dirigente bianconero sulla scelte di Cioffi di non rinnovare il proprio contratto

Gabriele Cioffi non ha rinnovato il contratto con l’Udinese ed è l’indiziato principale a sostituire Igor Tudor sulla panchina dell’Hellas Verona. A commentare questa scelta ci ha pensato l’ex dirigente bianconero Manuel Gerolin a Il Messaggero:

“Prima di parlarne devo dire che chi è intelligente sa che arrivare all’Udinese è un onore, perché è una società che insegna calcio, con una proprietà solida e con strutture incomparabili. Poi si è sempre liberi di andare a lavorare al resort a cinque stelle o scegliere la Pensione Irene, per fare un nome a caso, per un po’ di soldi in più”.

LA SCELTA DI CIOFFI. “Del tutto inaspettata, mi ha sorpreso perché è arrivata in un momento in cui la sua posizione si era rafforzata attraverso il consolidamento del gioco e la conoscenza della squadra, e dunque pensavo che lui stesso volesse la riconferma per portare la squadra ancora più in alto. Se si guarda al denaro lui ha fatto bene, ma l’Udinese è l’università del calcio e secondo me doveva fare un’altra annata per confermarsi, quindi ha perso un’occasione, ma ritengo anche che non sia pronto per scelta che ha fatto, anche perché la formazione che ti dà in mano l’Udinese non te la dà nessun altro. Inoltre, così come l’Udinese forma il giocatore, forma anche il tecnico. Cioffi quindi avrebbe potuto fare un altro sacrificio, finire un percorso che aveva appena cominciato, e magari farlo a suon di risultati come Zaccheroni, Spalletti e lo stesso Guidolin”.

UDOGIE. “Non bastano quindici o venti partite, i giocatori devono fare uno o due campionati con l’Udinese e magari portare il club ancora più in alto, quindi per me adesso non ha una piena quotazione. Per me la società sa che deve tenere i giovani più forti per valorizzarli. E qui ci aggiungo Makengo che a me piace moltissimo e ricorda Muntari, un giocatore tecnico e fisico“.

 

FONTE: CALCIOHELLAS

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News