Calcio Udinese
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Penna in Trasferta, Romeo (La Città di Salerno): “Mi aspetto una sfida a viso aperto”

Il collega ci ha presentato il match di sabato dal punto di vista dei granata

La seconda giornata di campionato è sempre più vicina e l’Udinese si appresta a fare il proprio esordio casalingo. I bianconeri, dopo il ko contro il Milan, ospitano la Salernitana che ha iniziato il proprio percorso con una sconfitta contro la Roma.

Per fare il punto della situazione in casa granata, nella consueta rubrica Penna in Trasferta, abbiamo contattato Sabatino Romeo del quotidiano La Città di Salerno. Di seguito le sue risposte alle nostre domande.

Come sta la squadra?

Con la Roma è scesa in campo una formazione rimaneggiata a causa degli infortuni, c’era molta emergenza a centrocampo e il ko di Bohinen ha complicato i piani. La Salernitana si è mossa molto sul mercato negli ultimi giorni ed è arrivato anche Boulaye Dia dal Villarreal che rinforza ulteriormente l’attacco portando anche maggiore esperienza visto che ha giocato in Champions League segnando in semifinale contro il Liverpool. Radovanovic e Fazio hanno fatto allenamenti a parte ma dovrebbe esserci, al contrario difficilmente ci sarà Ribery che è ancora alle prese con i problemi al ginocchio. A Udine debutterà anche Maggiore che è uno degli ultimi arrivati e con lui completeranno il centrocampo Coulibaly e Vilhena“.

Quali i punti di forza dei granata?

La squadra di Nicola è molto organizzata tatticamente. Gioca con un 3-5-2 che è molto d’assalto, è molto alta e gli esterni Candreva e Mazzocchi sono giocatori di spinta. La Salernitana ha un gioco aggressivo e vuole recuperare palla in alto. Rispetto all’anno scorso c’è tanta qualità in più che è stata portata dai nuovi acquisti. Udine sarà tappa fondamentale per Bonazzoli e Botheim che in Coppa e con la Roma sono rimasti a secco“.

La Salernitana a cosa deve fare attenzione?

La lezione la Salernitana l’ha imparata a maggio all’Arechi quando i friulani vinsero 4-0 e i granata si giocavano la salvezza. Pereyra e Deulofeu sono gli spauracchi numero uno. Inoltre se dovesse esserci Beto credo che la partita di sabato possa essere un importante crash test per la difesa che è molto fisica“.

Che partita ti aspetti?

Mi aspetto una partita a viso aperto come quelle che Salernitana e Udinese hanno giocato contro Roma e Milan. Entrambe le squadre vorranno riscattare le sconfitte dello scorso weekend. Credo possa essere una partita molto maschia perché le formazioni lottano per lo stesso obiettivo. Vincere darebbe una botta di entusiasmo in più“.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Per la stampa le maggiori delusioni arrivano da Payero, Pereyra e Lorenzo Lucca che spreca...
Lettori di CalcioUdinese fateci sapere come la pensate dopo la sconfitta patita al "Bentegodi" dall'Udinese...
Undici su undici per CalcioUdinese che "azzecca" la formazione titolare schierata al "Bentegodi" di Verona...

Altre notizie

Calcio Udinese