Calcio Udinese
Sito appartenente al Network

Marino: “Stupito dal nostro inizio”

marino

Il dirigente dei friulani parla del fantastico avvio di stagione e della sua ex squadra

L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport propone l’intervista a Pierpaolo Marino. Il dirigente bianconero ha parlato anche dell’Atalanta, sua ex squadra, che sarà l’avversario alla Dacia Arena nel big match di domenica.

STUPORE.Da noi sì. Onestamente 19 punti dopo 8 partite non ce li aspettavamo. Ci piace sognare, ma stiamo coi piedi per terra. Mi colpisce l’intensità negli allenamenti che sono tosti. Il senso di responsabilità acquisito dalla squadra che si allena forte, come fosse in partita. A volte temo gli infortuni“.

SOTTIL.Lo seguivo da tempo. È bravissimo. Ha giocato qui, conosce l’ambiente. Ma io ho iniziato a lavorare la prima volta all’Udinese che Gino aveva poco più di 30 anni. Quindi c’è un rapporto importante, di grande fiducia“.

SAMARDZIC, BIJOL E LOVRIC.Gente che ha dimostrato di essere già pronta. Con gli sloveni siamo fortunati… da Handanovic in poi. Samardzic è un fuoriclasse in embrione. Ha un piede straordinario, può diventare top a livello internazionale“.

INSEGNAMENTI DALL’UDINESE.È un modello organizzativo pensato alla fine degli anni Novanta dove Gianpaolo e Gino Pozzo investono sulle novità, e parlo di strutture, modello sanitario, nutrizionale, cura dei campi. Eccellenza“.

INSEGNAMENTI DALL’ATALANTA.Innanzitutto il lavoro sul settore giovanile, con un budget importante. Ho avuto la fortuna di avere lì un uomo incredibile come Mino Favini. Si investiva sui talenti. Poi Antonio Percassi, come Gianpaolo Pozzo, è un super imprenditore. Parliamo di gente che dal nulla ha costruito un impero. E sulla parte calcio, aggiungo che Luca Percassi è bravissimo sul mercato. Sono stato a Bergamo 4 anni, una grande esperienza. Anche noi, con Colantuono, vincemmo sei partite di fila“.

DEA CAPOLISTA.Sono forti. E hanno preso ottimi giocatori. È una squadra che attacca bene. Ma io sono innamorato di De Roon, arrivato quando ero ancora lì. Se ne parla troppo poco, ma è un gran calciatore“.

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Arriva la terza parte dell'intervista del difensore dell'Udinese: "Il cibo friulano? Mi piace il prosciutto...
Analisi delle difficoltà di Isaac Success nel sistema tattico dell'Udinese e le implicazioni sul gioco...
L'attuale collaborate del C.t. dell'Argentina Lionel Scaloni era venuto a osservare gli argentini del club...

Dal Network

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Zvonimir Boban, ex “Head of Football” presso l’UEFA, ha annunciato le sue dimissioni irrevocabili dall’organizzazione,...

Calcio Udinese