Calcio Udinese
Sito appartenente al Network

Occhio alla Lazio di Sarri con il re dei bomber e quello dell’assist

Come se non bastasse la formazione biancoceleste gode anche della miglior difesa del campionato al pari dell’Atalanta

Non sarà una partita certamente facile quella che aspetta l’Udinese domenica alle 15:00 contro la Lazio all’Olimpico.

I biancocelesti di Sarri sono in forma smagliante e vengono da tre vittorie per 4-0 consecutive, mai nessuno prima in Serie A ci era riuscito a vincere tre gare con quattro gol all’attivo e nessuno al passivo.

E’ una Lazio che sta sempre più prendendo fiducia nei propri mezzi e nelle idee di gioco di Sarri.

L’uomo gol

La Lazio ha trovato, ormai da anni, il terminale offensivo perfetto in Ciro Immobile: il capitano è salito a 6 gol e ha raggiunto in testa alla classifica dei cannonieri Arnautovic del Bologna.

Il centravanti punta al quinto titolo di capocannoniere della Serie A con la maglia biancoceleste: nella storia del calcio italiano solo Nordhal era riuscito a vincere per cinque volte in carriera il titolo di capocannoniere del campionato.

Intanto con la rete alla Fiorentina è salito a 188 gol in Serie A raggiungendo in nona posizione mostri sacri come Alessandro Del Piero, Gilardino e un altro grande ex laziale come Signori.

E’ a sole due reti Kurt Hamrin, mentre rispettivamente a 17 e 22 gol più su ecco ad attenderlo Roberto Baggio e proprio Antonio Di Natale ex capitano dell’Udinese e sesto miglior marcatore di sempre della Serie A.

L’obbiettivo già fissato per questa stagione è quello di raggiunge i 200 gol in massima serie: gliene servono ancora 12.

L’uomo assist tallonato da due “zebrette”

Uno dei segreti di Pulcinella di questa Lazio è il rendimento di Sergej Milinkovic-Savic ormai entrato nel pieno della maturità calcistica.

Nove partite e sette passaggi vincenti per mandare in gol i compagni: nessuno di lui finora in Serie A ha fatto meglio.

A questi aggiunge la doppietta siglata allo Spezia nel 4-0 di due settimane fa alla squadra dell’ex Udinese Gotti.

L’assist per il gol di Immobile lunedì sera al “Franchi” è stato un vero e proprio “cioccolatino” di tacco, il secondo per altro in stagione servito in quel modo.

La Juventus vorrebbe ingaggiarlo già a gennaio, ma probabilmente doveva pensarci l’estate scorsa, ora difficilmente e solo per una barca di soldi i biancocelesti lasceranno partire il loro leader serbo.

Milinkovic-Savic nella speciale classifica dell’assist è tallontato proprio da due giocatori dell’Udinese: Deuloufeu con 6 e Pereyra con 5 passaggi vincenti.

Il portiere

Il terzo segreto di Pulcinella di questa Lazio è quello di Ivan Provedel: il portiere arrivato dallo Spezia ci ha messo pochissimo a convincere Sarri e i laziali.

Prima partita di campionato con Maximiano che prende un pallone fuori dall’area di rigore e viene espulso, entra l’ex aquilotto spezzino e non uscirà più dalla porta.

E’ il portiere perfetto per il gioco di Sarri: abilissimo con i piedi, una sorta di libero aggiunto, ma anche un gatto tra i pali.

Anche grazie a lui la Lazio ha maturato una solidità difensiva che mai prima d’ora si era vista, né con Sarri né prima.

Solo cinque reti subite in nove gare di campionato disputate e nessun gol al passivo nelle ultime quattro partite.

Con quella dell’Atalanta la difesa della Lazio è la migliore della Serie A: insomma all’Olimpico domenica l’Udinese è attesa da un’altra dura battaglia.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Le parole del nostro collega di CalcioGenoa in vista del match di stasera...
Solo altre due squadre dell'attuale campionato di Serie A hanno fatto peggio dei friulani in...
Meglio dei bianconeri friulani hanno fatto solo Atalanta, con 11 marcatori diversi, e Lecce con...

Dal Network

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Zvonimir Boban, ex “Head of Football” presso l’UEFA, ha annunciato le sue dimissioni irrevocabili dall’organizzazione,...

Calcio Udinese