Calcio Udinese
Sito appartenente al Network

Bijol guida la “linea verde” della difesa bianconera

Senza Becao e Masina lo sloveno è il giocatore più esperto del terzetto difensivo. Sottil ha accantonato Nuytinck e punta sull’ex CSKA Mosca che “studia” come diventare grande. In passato giocò anche da mediano davanti alla difesa

Sarà una difesa molto giovane quella dell’Udinese contro il Lecce: l’assenza di Becao complica infatti un po’ i piani per mister Sottil.

Quella del brasiliano si aggiunge a quella dell’altro elemento di grande esperienza Masina messo da tempo K.O. per un grave infortunio al ginocchio.

Nel terzetto che affronterà i salentini dal primo minuto il giocatore più esperto sarà Bijol, debuttante quest’anno in Serie A, con i suoi 23 anni di età.

Stessa età e anche lui debuttante, ma con meno partite disputate per Ebosse.

Mentre Nahuen Peréz, che dei tre è quello che vanta più presenze nel massimo campionato italiano, ha solo 22 anni.

Bijol “studia” da Becao

Da quando manca Becao, caso del destino, l’Udinese non ha più vinto e ora si affida proprio a Bijol per blindare la retroguardi e tornare al successo.

Caso del destino il difensore sloveno è stato ingaggiato dalla stessa squadra dove fu prelevato il difensore verdeoro quattro stagioni fa: il CSKA Mosca.

Quattro milioni di investimento che al momento sono almeno raddoppiati come quotazione di mercato.

In passato Bijol venne schierato anche da mediano davanti alla difesa, ma come ha confermato lui stesso alla Gazzetta dello Sport: “E’ un ruolo che non mi si addice più, io ormai gioco e mi sento un centrale difensivo.

Fisico possente, ottimo tempismo nello stacco di testa Bijol è già cresciuto parecchio rispetto a inizio stagione, ma ha ancora margini di crescita importantissimi.

Due gol, entrambi di testa la specialità della casa, per le vittorie contro Inter alla “Dacia Arena” e Hellas Verona al “Bentegodi“.

Mica male per un debuttante che ora si deve caricare il pacchetto difensivo sulle proprie spalle anche perché Sottil preferisce questo terzetto difensivo rispetto all’inserimento dell’unico centrale d’esperienza rimasto in rosa.

Stiamo ovviamente parlando di Nuytinck: per lui solo quattro presenze in campionato con 293′ minuti all’attivo e qualche sbavatura.

A Udine ormai in difesa comanda la “Linea Verde“.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il centravanti ha siglato complessivamente 7 reti nella stagione del debutto in Serie A, ma...
L'ex difensore bianconero interviene in intervista sulle pagine de Il Messaggero Veneto: "Le assenze di...
L'ex attaccante bianconero è intervenuto ai microfoni di Telefriuli durante la trasmissione Udinese Tonight: "Vedo...

Dal Network

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Zvonimir Boban, ex “Head of Football” presso l’UEFA, ha annunciato le sue dimissioni irrevocabili dall’organizzazione,...

Calcio Udinese