Calcio Udinese
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Okoye: “Grande rammarico per come è maturata la sconfitta con l’Inter, ma la testa è già alla Roma”

Il portiere nigeriano a Udinese Tonight: "Su Thuram avrei dovuto uscire prima. Momento difficile per i tifosi. La città? Mi piace tutto!"

Maduka Okoye grande protagonista contro l’Inter con tre parate importantissime e la serata successiva protagonista sugli schermi televisivi di TV12 per il programma Udinese Tonight. Ecco le principali dichiarazioni dell’estremo difensore nigeriano dell’Udinese.

“Quella con l’Inter è stata una partita piena di emozioni, felicità, ma anche tristezza. È dura ripartire dopo questa sconfitta. Il mister ci ha tirati su di morale stamattina, sappiamo che dobbiamo andare avanti e pensare alla prossima gara”. – il portiere commenta così la sconfitta maturata al 95° contro la prima della classe in Serie A – “È un peccato che sia finita così. Abbiamo fatto una bella partita, eppure non abbiamo ottenuto punti”

Il 24enne estremo difensore bianconero commenta poi la propria prestazione: “Avrei dovuto bloccare il secondo tiro di Calhanoglu. L’intervento più difficile è stato quello su Martinez poco dopo il nostro gol. Il fallo da rigore che ho commesso? Devo fare meglio in questi casi. Pensavo di arrivare per primo sulla palla, che era forte e centrale. Avrei dovuto uscire prima, Thuram era solo e volevo impedirgli di prenderla. Devo imparare a decidere in meno tempo”.

Nella conferenza stampa successiva alla sfida Okoye ha ricevuto anche i complimenti del tecnico avversario, Simone Inzaghi“Fanno piacere gli elogi, ma in questo momento l’Udinese è più importante dei singoli”, liquida velocemente la questione. La lotta per la salvezza è serrata e le zebrette sono “consapevoli della situazione in cui ci troviamo e di quanto questo significhi per noi, la società e i tifosi. Non vedo paura nello spogliatoio – precisa – ma avvertiamo la tensione, come succede in questo sport quando vivi periodi del genere”. Adesso la classifica “è la cosa più importante delle nostre vite, ma vogliamo pensare passo dopo passo. Ora nelle nostre teste c’è solo la Roma”.

I giallorossi, in calendario domenica alle 18 al Bluenergy Stadium, “rappresentano un’altra opportunità per noi per prendere punti”. Fondamentale il feeling tra lui e i difensori, con i quali “parlo sempre tanto, aiuta molto in partita. Jaka Bijol dà sicurezza, è un giocatore forte e importante per noi”. Il nazionale nigeriano sa perfettamente quanto questo momento sia “difficile per i nostri tifosi, eppure sono sempre con noi e ci aiutano in ogni partita. Anche nelle ultime avremo bisogno di loro”. Alla fine arriva la dichiarazione d’amore: “La città mi piace tanto, tutto di Udine mi piace. Mi sento a casa qui”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il C.t. Dragan Stojkovic ha inserito il talento dell'Udinese nella lista dei preconvocati dove figurano...
Lettori di CalcioUdinese è il vostro momento: fateci sapere che formazione vorreste vedere in campo...
L'ex tecnico bianconero: "Non essendoci la contemporaneità potrebbero esserci partite in cui chi scende in...

Altre notizie

Calcio Udinese