Resta in contatto

News

Deulofeu: “Dobbiamo goderci il momento e continuare a lottare”

L’attaccante bianconero Gerard Deulofeu è stato intervistato dal quotidiano spagnolo “Marca”

In attesa del primo goal in stagione, Gerard Deulofeu colleziona assist a raffica per i propri compagni. L’attaccante bianconero, domenica contro l’Inter, ha servito sia Bijol che Arslan. Oggi, Deulofeu ha rilasciato una breve intervista al quotidiano spagnolo Marca.

Le sue parole.

SUL MAGICO MOMENTO BIANCONERO. “Dobbiamo valorizzare questo momento magico per noi. Da tanto tempo non si respirava quest’atmosfera e si vedeva lo stadio così pieno”.

SUL SOGNO EUROPA. “Pensare adesso all’Europa sarebbe un equivoco. Per prima cosa dobbiamo installare una mentalità vincente nel gruppo”.

SU SOTTIL. “Per l’Udinese è stato un giocatore importantissimo. È un allenatore molto aggressivo. È stato bravo a riprendere le cose positive di questa squadra e ad aggiungere le sue. Siamo dei veri e propri leoni e dobbiamo correre più degli avversari”. 

SULLA SUA CONDIZIONE. “Sono al culmine della mia carriera da calciatore. Il cambiamento che ho fatto in termini di professionalità è stato fondamentale. Mi sto perdendo cura di me stesso in ogni aspetto”.

UNA NUOVA TIPOLOGIA DI PREPARAZIONE. “Due anni fa ho iniziato a lavorare con “Regenera”, un team di esperti in psiconeuroimmunologia che si occupano di tutto il mio lavoro, è stato il mio amico Marcos Llorente a consigliarmeli. Ho un cuoco, un’analista, un preparatore fisico e un fisioterapista”.

IL GOAL CHE TARDA AD ARRIVARE. “Ho segnato in Coppa Italia ma in campionato ho avuto molta sfortuna beccando il palo in tre occasioni però ho fornito diversi assist per i compagni. La cosa più importante è che la squadra vinca”.

IL PASSAGGIO DA ESTERNO A SECONDA PUNTA. “E’ stato fondamentale perché ci sono tanti esterni di qualità che però non sanno giocare dentro al campo. Adesso gioco in una posizione ideale. Mi piace uscire dal campo per creare, verticalizzare e cercare gli spazi. Questa è stata la condizione che ho posto alle squadre che mi cercavano durante la sessione di calciomercato”.

COME SI TROVA IN BIANCONERO. “All’Udinese mi restano ancora due anni di contratto, mi trovo molto bene qui. Fino alla scadenza può succedere di tutto. Durante l’estate ho avuto l’occasione per partire ma non è stato così. Sarei partito solo con un’offerta che avrebbe favorito sia me che l’Udinese”.

SULLA NAZIONALE. “La Nazionale sarebbe il massimo per me. E’ uno dei motivi per cui gioco a calcio. Non ricevo una chiamata da molto tempo ma non perdo la speranza. C’è molta concorrenza per vestire la maglia spagnola”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News