Calcio Udinese
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Walace: “Mi sento molto cresciuto in questi anni, sto cercando di aiutare i nuovi arrivati”

Il centrocampista brasiliano dell'Udinese è intervenuto ai microfoni di TV12 all'interno della trasmissione Udinese Tonight

Walace, una delle colonne dell’Udinese, è intervenuto ieri sera ai microfoni di TV12 per la trasmissione Udinese Tonight: “Mi sento cresciuto e sto cercando di aiutare i nuovi arrivati, chi non è ancora abituato e non parla la lingua. Mi sento molto importante sotto questo punto di vista”

L’avvio di stagione non è stato facile: “Sapevamo che sarebbe stato un anno complicato e stiamo lavorando per migliorare – assicura – Tanti compagni sono in Italia per la prima volta e hanno bisogno di tempo per crescere. È normale per loro fare fatica all’inizio, vengono da altri campionati ma si stanno adattando”. C’è chi si è già ambientato perfettamente, “come Joao Ferreira e Martin Payero. Stanno facendo molto bene”.

Uno dei momenti più lieti finora, oltre alle vittorie con Milan e Bologna, è sicuramente “il primo gol che ho segnato in casa, contro l’Atalanta. Credo di aver perso mezzo chilo per esultare – sorride il classe 1995 – È stato bellissimo vedere i nostri tifosi felici, ho provato sensazioni pazzesche”.

L’attuale miglior recuperatore di palloni della Serie A ha vissuto un inizio in sordina a causa di “un problema al ginocchio, a inizio stagione mi faceva tanto male. A volte ho giocato con parecchio dolore, non è ancora passato ma adesso è molto meno”. Poi con l’arrivo di Gabriele Cioffi, che “ci carica ogni secondo tutti quanti”, e l’attenuarsi della sofferenza “le mie performance sono migliorate, ma non è stata una questione di allenatore. È un mio problema che sto cercando di risolvere”.

Anche altri bianconeri stanno passando un periodo simile a quello trascorso da Walace. Lazar Samardzic è un fuoriclasse, lo dico sempre. Ha vissuto tante cose negli ultimi mesi, un giorno era all’Inter e poi è tornato qui – ricorda – Non so cosa passi in testa in queste situazioni, però gli facciamo sempre sentire la nostra fiducia. È molto importante per noi, è un gran giocatore”. Anche Sandi Lovric “sta crescendo. Ha fatto un ottimo campionato l’anno scorso, questa stagione ha avuto meno spazio ma le sue performance stanno migliorando”.

Il brasiliano si sofferma poi su Marco Silvestri“un grande portiere, uno dei nostri capitani e un giocatore di esperienza – precisa – Non sta vivendo un grande momento così come tutti noi, ma sa cosa fare per uscire da questa situazione. Ha voglia di fare meglio e anche il resto della squadra”. Chi invece ha sorpreso positivamente il regista è Payero. “Mi piace – commenta – Ha forza e gamba, ci aiuterà molto”.

La seconda parte del campionato dovrà aprirsi ricordando “la partita che ci ha fatto più male, quella contro l’Hellas Verona – rammenta Walace – Eravamo sopra 2-0, poi abbiamo concesso la palla. Hanno guadagnato fiducia fino al 2-2. Abbiamo segnato ancora e ho pensato sarebbe finita lì”. Poi il gol del definitivo 3-3 subìto “all’ultimo secondo. Lasciamo stare gli arbitri, la gara era finita e abbiamo preso gol, è stato un colpo durissimo”. Una prestazione che servirà da lezione, perché “si vede se hai voglia di reagire”. Voglia che al centrocampista non manca: “Mi sento parte di questa società e di questa città. Mi aspetto un’Udinese ancora migliore nel 2024”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Le probabili formazioni della stampa sportiva per la gara di oggi al "Bluenergy Stadium -...
Quella di oggi al "Bluenergy Stadium - Friuli" sarà la 100° sfida in Serie A...
Il centrocampista sloveno ha utilizzato il proprio profilo Instagram per mandare un messaggio: "Voglio aiutare...

Altre notizie

Calcio Udinese