Calcio Udinese
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Cioffi: “Le mie parole sono state mal interpretate, mai parlato di pressione da parte dei tifosi”

Le parole del tecnico bianconero in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Torino

Alla vigilia di Udinese-Torino, match valido per la 29^ giornata del campionato di Serie A, l’allenatore dei friulani Gabriele Cioffi ha presentato la sfida contro i granata in conferenza stampa. Prima di parlare della gara del Bluenergy Stadium, il tecnico bianconero ha voluto far chiarezza sulle sue dichiarazioni nel post partita della vittoria contro la Lazio, dove aveva raccontato di una “pressione” che i suoi giocatori hanno nelle sfide casalinghe. In settimana, nei pressi dello stadio, è apparso uno striscione firmato dalla Curva Nord che recitava: “Dici che ti mettiamo pressione? Taci e porta rispetto per la nostra passione“.

Le parole di Cioffi in conferenza stampa. 

MAI PARLATO DI PRESSIONE DA PARTE DEI TIFOSI. “Voglio precisare che le mie parole del post partita con la Lazio sono state strumentalizzate e mal interpretate. Io non ho mai parlato e mai parlerò di pressione dei tifosi nei nostri confronti . Anzi, ho già detto che il pubblico bianconero è ‘all’inglese’, ossia applaude e supporta sempre. Siccome i tifosi pagano tutti il biglietto, lavoriamo per la società, ma giochiamo per la loro gioia, è giusto che fischino se giochiamo male. Inoltre, ho anche sottolineato che, se parliamo di pressione, probabilmente sono io a trasmetterne troppa ai miei ragazzi. Dai tifosi mi aspetto amore e l’amore porta anche ai fischi se la squadra delude, proprio perché è amore. Sono convinto però che domani pomeriggio li faremo gioire”.

IL RITORNO DI BIJOL. “Jaka è stato fuori quasi quattro mesi, ha appena terminata la terza settimana piena di lavoro e gli ho dato spazio contro la Lazio. È un giocatore su cui faccio affidamento. Lui e Lautaro Giannetti hanno caratteristiche diverse ma sono anche simili, possono coesistere”. 

SU PEREZ. “Ci sono cartellini e cartellini, quello di Nehuen contro la Lazio è tattico ed è stata la cosa giusta al momento giusto. Ci sono state espulsioni di ingenuità e poi quelli di interpretazione del VAR. È un tema che abbiamo analizzato, ma non voglio dargli peso, penso che siano solamente una coincidenza”.

I BALLOTTAGGI A CENTROCAMPO. Martin Payero e Lazar Samardzic parlano la stessa lingua, per il momento ho avuto il dubbio di mettere uno di loro contro la Lazio ma non escludo una convivenza. Per me il titolare resta Walace. Oier ha dimostrato in più di un’occasione di essere un grande professionista, ha raccolto il frutto del suo impegno di questi mesi. Non ho mai avuto dubbi su di lui quando l’ho fatto entrare. Ha il mio massimo rispetto e quello dei suoi compagni”.

SU THAUVIN. “Florian è un ragazzo estremamente intelligente che ha vinto due mondiali con la Francia, io sono arrivato e l’ho messo in panchina. Tuttavia non mi ha mai dato problemi, è sempre stato rispettoso e si è allenato al massimo. Non ha accettato le mie scelte da campione e si sta ritagliando il ruolo che pensavo per lui, senza atteggiamenti ‘da fenomeno’ ma con il duro lavoro”.

SU MASINA. Spero che Adam non giochi perché sta facendo bene. Scherzi a parte, sono felice per lui, è un ragazzo serio e un grande professionista. Sta raccogliendo quanto di buono ha seminato nel corso del tempo”.

SUL TORINO. “Mi aspetto una partita sfrontata e aggressiva, cercheremo di esserlo ancora più di loro aggiungendoci un pizzico di gioco ulteriore rispetto alle scorse uscite. Ho visto delle prestazioni ottime nelle quali hanno raccolto poco, come è successo anche a noi. Verranno qui per cercare di prendere il bottino pieno e ci troveranno determinati a fare altrettanto. Chi avrà più voglia riuscirà a conquistare i tre punti. La vittoria contro la Lazio ha portato energia e positività. Abbiamo affrontato una settimana corta, ma ho visto i ragazzi presenti dal primo giorno. Sono fiducioso per domani”.

 

Subscribe
Notificami
guest

28 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Un piit tal cul!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Poverazzo…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Cambia lavoro , dc

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Vonde cirì di tacasi ai veris

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma perché continui a parlare……

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Va platati

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Cioffi non sapeva cosa dire… solitamente è più prolifico ma forse si è reso conto quanto in basso siamo🫣

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Se interpretassi meglio il calcio , forse forse sarebbe meglio , se poi , quei beceri pagliacci dei Pozzo ti mettessero a disposizione giocatori da serie A è non da Lega Pro o D, allora si potrebbero fare campionati dignitosi e non penosi come negli ultimi 14 anni.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Sempre 🤍🖤🫂 forza Udinese. 🦓

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ormai è di moda. Si chiama difetto di comunicazione.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

FALSO COME LA BANCONOTA DA 13 EURO. RILEGGITI COSA HAI PRONUNCIATO ALLA FINE DEL DISCORSO, PAJASSO

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Vai a casa!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

quando il taco sè peggio del busi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Porta rispetto caro Cioffi ! E magari potresti anche dimetterti che sarebbe la cosa più sensata ….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Puar puar frut !
Scarso ma presuntuoso come tutta l’udinese calcio!
Scarsoni

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Quello che tu puoi allenare forse è una squadra , di serie C , orribile partita.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Dai sei un allenatore da serie c.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

via cioffi basta.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Dimettiti!

Ser
Ser
1 mese fa

Se ci salviamo via subito Cioffi non sai parlare tantomeno allenare

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Sei andato via da qui per interesse personale. A Verona non ne potevano più, ma per loro fortuna spunta il genio della lampada che ti richiama. Pensa a vincere le partite invece di piangere.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma chi è Cioffi?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Non servono parole.Servono punti.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Sempre frainteso e che caxxo fai un corso di comunicazione e così non hai più scuse!!! Pensa a Ciro immobile che i tifosi lo hanno aspettato sotto casa…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Giorgio Manini….. ciao ciofff…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Zozzo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

I tifosi che fanno la trascione contro una frase di cioffi dopo che la.soxieta son 10 anni che li percula con gestione da mercato delle vacche sono impagabili

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Perdi sempre l occasione per startene in silenzio!!!

Articoli correlati

La nostra probabile formazione dell'Udinese per la sfida di domani sera contro i gialloblù ...
primavera udinese
Il programma di questo fine settimana del settore giovanile bianconero ...
Le parole del tecnico bianconero in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l'Hellas Verona ...

Altre notizie

Calcio Udinese